Il monitoraggio della Centrale Operativa Rangers fa fallire il furto

Questa notte all’1:23 circa, una segnalazione d’allarme proveniente dalla BS SRL (ubicata in Via Francia 23/D a Gambellara, VI) arrivava alla Centrale Operativa Rangers. La Centrale Operativa si collegava alla videosorveglianza e notava un individuo con volto coperto correre all’interno del perimetro. Si allertavamo due pattuglie Rangers che, arrivate sul posto dopo pochi minuti, effettuavano una prima ispezione senza riscontrare anomalie.
L’Operatore per scrupolo manteneva la videosorveglianza attiva, notando alle 2:40 movimenti sospetti all’esterno del perimetro. Tre individui, infatti, parcheggiavano un furgone Iveco Daily (che in seguito risulterà rubato) lungo la recinzione perimetrale, sfruttando il cassone del mezzo per saltare agevolmente la recinzione.
Si allertavano le due pattuglie intervenute in precedenza e una terza in supporto, informando contestualmente la proprietà e il Comando Compagnia di Valdagno.
Una pattuglia Rangers si posizionava di fronte al furgone impedendone l’eventuale fuga, sebbene il mezzo fosse stato palesemente abbandonato. Sul cassone venivano rinvenuti rotoli di pellame semilavorato che, dopo l’arrivo del titolare, venivano scaricati e nel frattempo il Comando di Valdagno rintracciava il proprietario del mezzo rubato.
Durante la seconda intrusione, i malviventi hanno agito in un’area del perimetro scoperta dai radar, quindi nessun allarme era pervenuto alla Centrale Operativa. Se non fosse stato per il monitoraggio eseguito dall’Operatore Rangers l’effrazione si sarebbe consumata indisturbata.