Furto sventato all’Ikea di Milano Carugate

Sabato 4 Novembre alle ore 15:00 circa, una GPG Rangers si trovava davanti alle casse dell’Ikea di Milano Carugate quando notava una ragazza di circa 30 anni che, durante la scansione degli articoli, si comportava in modo sospetto. Ad ogni articolo passato, infatti, la giovane di girava per osservare il Rangers che decideva di spostarsi per osservarla in una posizione meno visibile dalla ragazza.
La ragazza, non vedendo più la GPG, faceva uscire dalle casse un carrello con sopra uno specchio e una scarpiera senza averli scansionati, in più altri articoli non venivano conteggiati in quanto lo scanner veniva puntato volontariamente lontano dal codice a barre.
A fine transazione appena fuori dalle casse il Rangers effettuava una verifica dello scontrino, riscontrando che la ragazza aveva pagato 34 articoli con un importo totale di circa 150 €, ma altri 17 per un valore di circa 380 € non risultavano pagati.
Il Rangers avvisava il Security Manager di quanto accaduto e in contemporanea i Carabinieri che, arrivati sul posto, provvedevano con l’identificazione della ragazza per poi condurla in caserma.